Vai al contenuto della pagina

Scuole

Scuola

Dal punto di vista sociale, obiettivo principale del Piano per il rilancio del Nuorese, emerso nell’ambito del Tavolo del partenariato istituzionale, economico e sociale della provincia di Nuoro, è investire sul capitale umano attraverso lo sviluppo della conoscenza e delle competenze specifiche in modo da creare un sostrato sociale e culturale capace di gestire e supportare la crescita del territorio e di quindi di indirizzare le azioni successive in un’ottica di coerenza e sostenibilità dello sviluppo locale.

L’offerta formativa territoriale, infatti, spesso risulta non omogenea e non funzionale alle reali necessità e alla costruzione di percorsi di vita e lavoro coerenti con il territorio. Da questo punto di vista si ravvisa la necessità di una ridefinizione, integrazione e di un potenziamento degli indirizzi di studio.

Altra forte criticità è relativa alla dispersione, all’abbandono e alla demotivazione in ambito scolastico che è necessario combattere, sia potenziando le funzioni di orientamento degli alunni nel passaggio alla secondaria di II grado e all’Università, sia attraverso il riorientamento nei casi di rischio abbandono e dispersione.

Ad accrescere la dispersione e l’abbandono scolastico contribuiscono una serie di limiti e criticità dell’offerta scolastica, in particolare, per quanto riguarda i servizi per gli studenti, quali l’accoglienza degli alunni pendolari nelle località in cui si concentrano particolari indirizzi di studio e la mancanza di servizi per tutti gli studenti impegnati nei rientri pomeridiani.

L’obiettivo prioritario di questo tavolo mira pertanto alla riduzione della dispersione scolastica, al miglioramento delle competenze degli studenti sardi e all’innalzamento qualitativo degli studi a tutti i livelli.

I progetti ammessi al finanziamento inseriti in questo Accordo sono:
a. Progetto generale sulla nuova organizzazione scolastica (scuole 2° ciclo): questo progetto, che comprende sia interventi infrastrutturali che cosiddette “azioni immateriali” ha l’obiettivo di ridurre la dispersione scolastica, incrementare le competenze, migliorare gli ambienti di apprendimento degli studenti delle scuole superiori. Inoltre, si prevede di migliorare le strutture di accoglienza dei pendolari nella città di Nuoro, tramite la ristrutturazione di uno stabile da destinare a “centro di accoglienza” per gli studenti pendolari);

b. Progetto pilota vincere la sfida contro la dispersione scolastica (scuole 1° ciclo): si tratta di un complesso di interventi destinati agli alunni del 1° ciclo di istruzione, con specifiche risorse destinate nell’ambito del Progetto “Tutti a Iscol@” dell’Assessorato della Pubblica Istruzione.
Gli interventi prevedono innalzamento delle competenze di base in Italiano e matematica, Progetti di contrasto e prevenzione della dispersione scolastica attraverso attività extra curriculari; Azioni di potenziamento organizzativo; progetti di supporto psicologico, pedagogico e di mediazione scolastica.

Consulta l'elenco dei progetti ammessi [file.pdf]

  • CONDIVIDI SU: